Bonus Matrimonio 2022: chi ne ha diritto e come richiederlo

0
387

Il 2022 ormai è alle porte, e sono tante le giovani coppie che si sposeranno l’anno venturo. Vediamo allora cos’è il bonus matrimonio 2022, come funziona, chi può richiederlo e con quali requisiti.

Cos’è il bonus matrimonio 2022

Un incentivo, finanziato con ben 60 milioni di euro, rivolto alle giovani coppie che desiderano unirsi in matrimonio. Il bonus matrimonio è stato pensato per dare la possibilità alle imprese nel settore del Wedding di poter ripartire di nuovo. Nonostante il bonus inizialmente aveva come destinatari i futuri sposi, poi si è cambiato rotta ed è stato destinato alle imprese, come catering, Wedding Planner, ristoranti ecc.. Come funziona? Il bonus matrimonio 2022, all’inizio, prevedeva una detrazione del 25% sulle spese sostenute per l’organizzazione della cerimonia nuziale. È stato poi rivolto alle imprese che, per richiederlo, dovevano compilare un apposito modulo in cui viene attestato il calo della propria attività lavorativa.

Leggi anche:  Bonus mobili 2022: come funzione, come richiederlo e di quant’è

Le giovani coppie non possono più usufruire dell’incentivo, anche se rispettano tutti i requisiti. Il bonus matrimonio 2022, con molta probabilità, slitterà all’anno seguente, ovvero 2023.

Tuttavia per i futuri coniugi nulla è perduto. Anche se non è possibile risparmiare sulle spese matrimoniali, le coppie hanno la possibilità di usufruire dell’assegno congedo matrimoniale. Chiamato anche bonus sposi, è l’INPS ad erogare un assegno che può essere utilizzato entro i 30 giorni dal giorno del matrimonio.

Ma allora, chi ha diritto del bonus matrimonio 2022? Al momento non sono presenti disposizioni precise. Non si sa se potranno usufruire di questo bonus i futuri sposi o le imprese. Insomma, non resta che attendere l’anno venturo e scoprire che strada prenderà la situazione. In qualunque caso, non abbiate paura futuri sposi, sicuramente ci sarà una soluzione per tutti.