A quanti anni si va in pensione nel 2022?

0
477

Pensione, un parola tanto agognata. Il sogno di molti dopo tanti anni di duro lavoro. Nel 2022 quando si andrà in pensione? Quanti anni di contributi bisogna avere? Scopriamo cosa cambia sulla pensione 2022

La pensione di vecchiaia non subisce mutamenti nel 2022, difatti sarà comunque a 67 anni con 20 anni di contributi. Ci sono però delle novità sulle pensioni per l’anno venturo. Scopriamo quali

Pensioni 2022

Tutti coloro che hanno iniziato a versare i contributi prima del 1996, avrà il diritto di andare in pensione. Le modalità di pensionamento del 2022 sono due, ovvero pensione di vecchiaia, pensione anticipata ordinaria, pensione anticipata per lavoratori precoci, pensione con quota 100 e pensione con quota 102.

Per quanto riguarda la pensione di vecchiaia, si potrà andare in pensione a 67 anni con 20 anni di contributi. Per la pensione anticipata ordinaria, invece, saranno necessari 42 anni di contributi e 10 mesi per gli uomini. Per le donne anche un anno in meno.

Leggi anche:  Come richiedere la 104 sul sito dell'Inps: guida semplice

La pensione anticipata per lavoratori precoci può essere richiesta 41 anni di contributi e una determinata condizione lavorativa, tra disoccupati, caregiver, invalidi, usuranti e gravosi. La pensione con quota 100, può essere richiesta da coloro che hanno raggiunto i 62 anni di età e hanno versato 38 anni di contributi. Infine, la pensione con quota 102, è valida per le persone di 64 anni di età con 38 anni di contributi versati.

Per il 2022 sono presenti anche altre modalità di pensione, come Pensione per lavoratori usuranti, Proroga opzione donna, proroga ape sociale e pensione con la Rita. Insomma si può richiedere il proprio pensionamento in base agni anni di lavoro, alla propria età e ai contributi versati. Le novità per il 2022 saranno davvero tante, e verrà data la possibilità a tanti lavoratori di andare in pensione.