Come scaricare le spese mediche 2022: la gida completa

0
136

Ogni anno tante persone si ritrovano a spendere somme molto elevate per le spese sanitarie. Uno dei temi affrontati quotidianamente, ma anche complesso, riguarda la detrazione delle spese mediche. Quando si possono scaricare? Come si detraggono le spese sanitarie? Dove trovare tutte le spese sanitarie sostenute? Cerchiamo di capire qualche dettaglio in più dando una chiara risposta ad ogni quesito.

Come detrarre le spese mediche 2022

Prima di capire come procedere per la detrazione delle spese mediche, è bene fare una distinzione fra spese detraibili e deducibili. Le spese sanitarie detraibili possono aiutare ad ottenere degli sconti sulle tasse.

Le spese sanitarie deducibili, invece, abbassano il reddito della persona che le ha sostenute e a questo diviene anche un’agevolazione dato che conseguentemente le tasse diventano più basse.

Detto ciò, ci sono diverse spese mediche detraibili mentre altre sono deducibili. Le spese mediche detraibili sono quelle spese inerenti a rilascio di certificati medici di buona costituzione per usi sportivi, amatoriali o agonistici, per il rilascio o rinnovo della patente e
per pratiche assicurative o legali.

Leggi anche:  Quotazione Enel: conviene investire oggi? Previsione

Ci sono poi anche tantissimi altri esami clinici che è possibile detrarre. Inoltre anche acquistando un semplice farmaco in farmacia, quando viene chiesto il codice fiscale, questo serve proprio per poter scaricare poi la spesa medica.

Come scaricare le spese mediche 2022

Insomma ci sono tantissime spese sanitarie che possono essere detratte. La detrazione avviene mediante il 730. Si tratta della dichiarazione dei redditi, la quale può essere presentata già all’inizio di maggio ma che ha scadenza fino a settembre.

Questa dichiarazione ha uno scopo ben preciso, ovvero quello di dichiarare la propria situazione reddituale all’Agenzia delle Entrate. In questo modo non solo si può stare tranquilli con il fisco, ma ci si può mettere anche in regola con le imposte ancora da pagare oppure addirittura ottenere un risarcimento per tutte le tasse precedentemente versate.