Buoni fruttiferi o conto deposito? Con quale si guadagna di più

0
245

Oggigiorno sono sempre più le persone che cercano un investimento sicuro per poter risparmiare il proprio denaro e generale al contempo un guadagno. Ci sono tante forme di investimento, ma quale rende di più? Se dovessimo mettere a confronto i buoni fruttiferi postali oppure conto deposito, quale scegliere? Cerchiamo di capirne qualcosa in più

Buoni fruttiferi postali oppure conto deposito

I buoni fruttiferi postali sono il metodo più utilizzato dai risparmiatori. Uno strumento esistente ormai da molti anni grazie cui è possibile investire il proprio denaro in modo che possa generare degli interessi durante gli anni.

Questo strumento presente negli uffici postali, offre la possibilità di investire una determinata somma di denaro e, mettendo una clausola di 5/10 anni o altri, nel momento in cui si andrà a cambiare dritte maggiori profitti. Insomma, con il passare degli anni, la cifra investita inizialmente andrà ad aumentare grazie alla presenza degli interessi.

Leggi anche:  Migliori siti per chiedere prestiti online immediati

Il conto deposito, invece, è uno strumento offerto dalle banche, con il quale è possibile investire una determinata somma di denaro bloccarla generando anche in questo caso degli interessi.

Ovviamente se siete alla ricerca di investimenti che vi possano generare guadagni in breve termine, queste non conviene optare per nessuna delle due forme di risparmio.

Invece, se al contrario volete usufruire di un investimento a lungo termine, si può optare sia per i buoni fruttiferi che per il conto deposito. Entrambi hanno i propri vantaggi, gli interessi variano di poco.

Ovviamente la somma di interesse varia anche a seconda della durata con la quale si decide di bloccare una determinata somma. insomma, sia i buoni fruttiferi postali che il conto deposito sono degli strumenti ideali per poter risparmiare il proprio denaro.