Quante buste paga servono per un mutuo

0
252

Hai trovato un lavoro stabile e finalmente ti sembra possibile chiedere un mutuo. Ma quante buste paga sono necessarie per richiedere un mutuo? Che controlli effettua la banca prima di rilasciare un mutuo? Che reddito bisogna avere per un mutuo? Scopriamo insieme qualche dettaglio in più

Chiedere un mutuo con buste paga

Dopo tantissimo tempo finalmente hai ricevuto un contratto a tempo indeterminato. È arrivato il momento di iniziare a pensare al tuo futuro e costruirti una tua indipendenza. Vuoi acquistare casa ed hai necessità di richiedere un mutuo. È possibile ottenere un mutuo subito dopo aver firmato il contratto? Oppure hai necessariamente bisogno di avere più buste paga? Ora risponderemo a tutte le tue domande, in modo da toglierti ogni perplessità.

Innanzitutto è risaputo che le banche o gli istituti finanziari prima di erogare un mutuo chiedono delle determinate garanzie. Viene fatto questo proprio per avere maggior sicurezza e esser certi che il mutuo verrà ha poi pagato. La banca, prima di stabilire la somma da pagare mensilmente, svolge diverse valutazione sulla situazione reddituale del richiedente in modo da essere sicuri che potrà avvenire il rimborso. Parlando di documenti reddituali richiesti, la banca prima di rilasciare un mutuo richiederà la seguente documentazione:

  • Ultimo modello unico
  • Ultime 3 buste paga
  • Copia del contratto lavorativo
  • Ultimo estratto conto trimestrale.
Leggi anche:  Quanto riesco a guadagnare di interessi se verso 30.000 euro in un conto deposito

Insomma richiedere un mutuo è molto facile, la difficoltà sta nel riceverlo. La banca è alla ricerca di garanzie valide, ed un contratto appena firmato non risulta essere molto valido. Per questa ragione non è possibile richiedere un mutuo solamente con una busta paga, ma la banca ne richiederà molte di più. Generalmente le vengono richieste tre, ma questo dipende anche dal Istituto bancario e dalla somma di mutuo richiesta. Per quanto riguarda la somma di reddito necessaria per richiedere un mutuo, le banche italiane si basano su una regola generale, ovvero che la rata del mutuo non deve essere maggiore del 30% del reddito mensile del richiedente.