Migliori materie prime su cui investire nel 2022

0
40

Sono tante le persone che oggi decidono di avvicinarsi al mondo degli investimenti. Solitamente si pensa solo alle azioni e agli ETF, ma quasi mai ci si avvicina al mondo delle obbligazioni. Una strategia ottima, soprattutto nel caso in cui dovesse esserci inflazione, è la ricerca di prodotti finanziari semplici. Se non sai su cosa investire oggi, sei nel posto giusto. Abbiamo deciso di scrivere questo articolo per rendervi le idee più chiare, in modo che possiate capire su quale materia prima investire oggi.

Investire in materie prime

Molte persone credono che investire in materie prime sia molto rischioso. Al contrario, investire il proprio denaro in materie prime può essere davvero molto vantaggioso dato che quando il mercato scende, il valore degli investimenti in materie prime sale.

Oltretutto investendo in questo mercato, nel momento in cui si presenta l’inflazione, si rimane completamente protetti. Questo perché “quando i prezzi aumentano e le merci diventano più costose, anche i prezzi delle materie prime aumentano. Con le materie prime all’epicentro della catena di approvvigionamento globale, un investimento in materie prime può agire come una copertura efficace contro l’inflazione” come spiegato da Karen Harding, analista finanziario e partner di NEPC a Portland, Oregon.

Leggi anche:  Materia prima su cui investire oggi per guadagnare nel 2023

Migliori materie prime

Scegliere le materie prime su cui investire è piuttosto difficile. Solo nel caso di una certa esperienza si può puntare sugli investimenti verso petrolio o il grano dato che è molto difficile prevedere l’andamento del mercato.

In qualunque caso, le migliori materie prime su cui investire nel 2022 sono: oro, acciaio, ferro, alluminio, rame e metalli preziosi. Nel 2022 è possibile investire, comprando azioni di diverse aziende, come Vale, Rio Tinto, Invesco Optimum Yield Diversified Commodity Strategy No K-1 ETF, Newmont, Freeport-McMoRan.