Spese per l’acquisto della prima casa: ecco i costi fissi

0
198

Se vuoi acquistare la tua prima casa, non devi prendere in considerazione unicamente i costi iniziali, bensì anche differenti spese legate al mutuo, come ad esempio l’imposta di bollo e alcune polizze assicurative. Quali sono tutte le spese? Quanto costa il notaio per l’acquisto di una prima casa? A quanto ammontano le spese per il progetto, per il geometra, per l’agenzia, per l’imposta catastale, per l’imposta ipotecaria, per l’imposta di registro? Tutte queste spese si possono coprire con il mutuo? Scopriamo qualche dettaglio in più

Quali sono le spese per l’acquisto della prima casa

Innanzitutto, la prima spesa da sostenere per l’acquisto di una prima casa, è denominata spesa istruttoria. Si tratta della fase in cui la banca va a compiere diversi atti attraverso cui viene stabilito se è possibile o meno concedere il prestito ad un richiedente. Il prezzo di questo processo va dai 180 euro ai 300 euro. Per quanto riguarda il geometra, invece, anche questo è di fondamentale importanza, in quanto il professionista visita la casa che si desidera acquistare per farne una perizia ben dettagliata. L’intervento del geometra può arrivare a costare fino a €500.

Leggi anche:  Riscatto della laurea 2022: come funziona, quanto costa e dove farlo

Ci sono poi le spese inerenti a delle imposte legate al mutuo. Queste sono:

  •  Imposta sostitutiva: pari a 0,25%
  • Imposta di registro: pari a 0,50%.

Un’altra spesa da considerare è il premio assicurativo. Nel momento in cui si decide di acquistare una prima casa, è bene stipulare un’assicurazione in modo da poter avere una protezione in caso di incendio.

Infine ci sono casi in cui si decide di affidarsi a delle agenzie per acquistare una prima casa, in questi casi il lavoro degli addetti necessita una retribuzione. Dunque il costo della provvigione va dal 2% al 3%.