Conviene oggi investire in Titoli di Stato? Quanto rendono

0
57

Uno dei titoli più conosciuti dagli investitori italiani è sicuramente il BTP. Nello specifico, si tratta dei Buoni del Tesoro Pluriennali, ovvero quelle obbligazioni a lungo termine in cui sono presenti delle cedole attraverso cui vengono finanziate le spese dello Stato Italiano. Ma conviene investire in questa tipologia di titoli? Quali sono i titoli che rendono di più? Ma soprattutto quanto fruttano i titoli di Stato? Con questo articolo, oltre a capire nello specifico cosa si intende per BTP, andremo a vedere qual è il migliore investimento oggi.

BTP cosa sono e come funzionano

Innanzitutto bisogna capire un concetto fondamentale, ovvero che ogni nazione ha delle determinate spese. La maggior parte di esse vengono finanziate mediante il gettito fiscale, altre invece usufruiscono dei Titoli di Stato. In particolare, in Italia, sono presenti tre tipi di obbligazioni governo, ovvero i BOT (Buoni Ordinari del Tesoro), i CTZ (Certificati del Tesoro Zero-coupon) e i BTP (Buoni del Tesoro Pluriennali). Questi ultimi sono i titoli più diffuso tra gli investitori. Ma come è possibile investire in questa tipologia di titoli? Scopriamolo insieme

Leggi anche:  Guadagnare ascoltando musica: possibile grazie a questa app

Investire oggi in BTP

Se vuoi iniziare ad investire nei buoni ordinari del Tesoro, puoi comprare questi titoli attraverso l’home banking del tuo Istituto bancario oppure recarti direttamente nella tua banca. Per poterlo fare è necessario essere in possesso di determinati requisiti, come il dossier titoli, ovvero una specifica piattaforma attraverso cui è possibile operare sui mercati finanziari e di detenere gli strumenti che acquistiamo.

Generalmente questo dossier è strettamente legato al conto corrente della persona che decide di investire. I BTP possono essere acquistato in due casi, ovvero in sede di immissione o sul mercato secondario.
Non c’è un momento esatto in cui conviene scegliere di investire in titoli di stato, dato che si tratta di uno strumento che presenta decisamente poca volatilità. Per quanto riguarda i rendimenti, invece, non c’è un guadagno preciso ma questo dipende sul semplicemente dal tasso di interessi che viene determinato dal nel momento in cui viene emesso il titolo.