Bonus 1000 euro: come ottenerlo, requisiti e Isee

0
19

Il Governo Draghi ha confermato diverse agevolazioni per il 2022, tra queste figura anche il nuovo bonus 1000 euro. Ma come ottenerlo? Quali requisiti sono necessari? E soprattutto, come funziona? Ecco qualche dettaglio in più

Nuovo bonus 1000 euro

Nell’ultimo periodo abbiamo sentito molto spesso nominare la parola bonus, alcuni da richiedere con isee e altri senza isee. Con l’ entrata del nuovo anno, il governo Draghi, ha riconfermato diversi bonus rivolti soprattutto alle famiglie, indipendentemente dalla situazione reddituale. Ci sono dei bonus rivolti direttamente alle famiglie con figli a carico e altri rivolti a chi ha intenzione di ristrutturare la propria abitazione. Insomma ce n’è davvero per tutti! In particolar modo, ultimamente si sta parlando molto del bonus da mille euro indirizzato ad una determinata categoria di lavoratori.

Bonus 1000 € 2022

Con la Legge Bilancio 2022, l’Inps ha confermato alcuni aiuti e sostegni per una precisa categoria di lavoratori. Stiamo parlando di tutti i lavoratori considerati fragili, ovvero quelli che hanno una particolare condizione a rischio o a cui è stata riconosciuta disabilità con connotazione di gravità.
Come si legge dall’articolo 1, comma 969 della Legge di Bilancio 2022:

Leggi anche:  Neopatentati: quanto costa la prima assicurazione

“Ai lavoratori dipendenti del settore privato – si legge nel testo della Manovra 2022 – “è riconosciuta un’indennità una tantum, pari a 1.000 euro, per l’anno 2022. L’indennità di cui al primo periodo non concorre alla formazione del reddito (…)”.

Nonostante attualmente non si abbiano ancora dettagli su come presentare la domanda e quale sia la scadenza, si può iniziare a capire chi potrà usufruire di questa agevolazione. Questo sussidio è legato alla necessità di dover effettuare i propri compiti in smart working, date le restrizioni per combattere la diffusione ulteriore del covid.
A beneficiare di questo bonus saranno: “i lavoratori dipendenti del settore privato aventi diritto all’assicurazione economica di malattia presso l’INPS.”. Insomma nei momenti in cui i lavoratori non sono proprio di essere presente al lavoro e hanno dovuto trascorrere un periodo di malattia, superato il numero massimo di giorni per i quali sarebbero potuti essere indennizzati, avranno la possibilità di ricevere il bonus da €1000.