Dove scaricare il CUD 2022: pensionati e dipendenti

0
500

Come ogni anno l’INPS mette a disposizione del cittadino il CUD. Si tratta di una certificazione unica che viene richiesta sia dai pensionati sia dai lavoratori. Ma come funziona? Dove scaricare il CUD 2022? Ecco qualche dettaglio in più

CUD 2022

Il CUD non è altro che la certificazione unica in cui è contenuta la dichiarazione dei redditi dei pensionati e dei lavoratori. Quest’attestazione, nel caso di lavoratori dipendenti, viene rilasciato dal datore di lavoro. Nel caso dei pensionati, invece, viene rilasciata dall’ente pensionistico. Nel CUD sono presenti diversi informazioni, quali:

  • Dati anagrafici del lavoratore o del pensionato e i dati anagrafici di colui che ha rilasciato il CUD;
  • I redditi percepiti l’anno precedente;
  • Trattenute irpef;
  • Oneri detraibili e deducibili;
  • Familiari a carico;
  • Contributi previdenziali dovuti.

Il CUD è un documento indispensabile perché in base a quanto dichiarato verrà calcolata una determinata somma da ricevere in qualità di detrazione fiscale o eventuali tasse da pagare ancora.
E oltre vi ricordiamo che il CUD presenta tutti i dati relativi all’anno precedente, in questo caso per il CUD 2022 verranno presentati tutti i documenti attestanti la situazione reddituale del 2021.

Leggi anche:  Carta di credito aziendale online: come e dove richiederla

Dove scaricare il CUD 2022

Dal 16 Marzo è possibile richiedere il CUD. Questa certificazione può essere richiesta anche in caso di cassa integrazione. Per quanto riguarda i lavoratori della scuola, il CUD può essere richiesto sulla piattaforma Noipa.

In alternativa, è possibile richiedere il CUD 2022 sulla piattaforma Myinps. Una volta effettuato l’accesso tramite spid, cie o cns, è possibile consultare la propria documentazione. Ricordiamo che tale processo viene effettuato ogni anno, dunque anche nel 2023 e sarà necessario chiedere una nuova certificazione unica.