ControCorrente: opinioni e costi del nuovo Conto Corrente IBL Banca

0
108

Da diverso tempo in TV si sta parlando di un nuovo tipo di conto corrente, ovvero ControCorrente. Sono tanti gli spot pubblicitari inerenti a questo nuovo servizio. Ma di cosa si tratta? Come si attiva? È gratis? È possibile richiedere un prestito con questo servizio? Viene fornita anche una carta di credito? Se la risposta è si, dove prelevare? Scopriamo qualche dettaglio in più

Cos’è ControCorrente

Controcorrente, un nome inusuale per un conto corrente. Il nome fa riferimento proprio al fatto che si tratta di una tipologia di conto corrente che punta su una formula che le banche hanno ormai abbandonato da tempo, ovvero sulla remunerazione delle giacenze.

Uno strumento offerto dalla banca IBL Banca, grazie cui si ha una remunerazione delle giacenze in base al calcolo delle giacenze medie annue. Per attivare questa tipologia di conto non è necessario recarsi in filiale, ma può essere fatto anche attraverso l’home banking.

Leggi anche:  Come vivere con 20 euro a settimana: dal mangiare allo svago

Per quanto riguarda i costi, si tratta di un conto corrente a canone. Dunque una volta attivato si dovrà sostenere il pagamento di un canone mensile o annuale, in base a come viene stipulato il contratto. Inoltre non sono presenti i costi fissi, in quanto si tratta di un credito a consumo.

Controcorrente offre diversi pacchetti, ognuno dei quali implica dei costi e delle offerte differenti. Ogni pacchetto ha una determinata carta di debito, che è compatibile con diversi servizi. Inoltre, se si attiva un nuovo conto corrente entro 30 aprile del 2022, si ha la possibilità di usufruire del canone mensile gratuito per i primi sei mesi.

Insomma si tratta di uno strumento davvero innovativo, che ti garantisce gli interessi in base alle giacenze. Cosa stai aspettando? Corre anche tu ad aprire un nuovo conto corrente, non te ne pentirai.