Meglio un conto alla posta o in banca? Confronto e costi

0
213

Nel momento in cui si arriva ad avere la necessità di aprire un conto corrente, non tutti riescono a capire quali differenze passano tra il conto corrente bancario o un conto corrente postale. Quale conto conviene di più? È meglio un conto in banca o in posta? Per venire in vostro aiuto abbiamo deciso di scrivere questo articolo per poter confrontare i due strumenti.

Conto in banca o alla posta: quale scegliere

Il conto corrente bancario si differenzia molto da un conto corrente postale. La prima grande differenza sta proprio dal tipo di istituto da cui viene messo a disposizione. Mentre il conto corrente bancario viene appunto messo a disposizione da un istituto bancario, il conto corrente postale è messo a disposizione dalla società di Poste Italiane.

Ma le differenze non finiscono qui, queste si trovano anche nei costi e nelle funzionalità messe a disposizione da ambo gli istituti. Quindi prima di capire quale scegliere, è opportuno essere a conoscenza dei vantaggi e degli svantaggi di entrambi le tipologie di conti.

Dove è meglio aprire un conto corrente?

Prima di aprire un conto corrente è opportuno avere ben chiaro le differenze tra gli strumenti offerti da un istituto bancario e quelli offerti dalle Poste Italiane. In qualunque caso, nessuno può obbligare qualcun altro ad aprire un conto in un determinato luogo. Solo l’intestatario sarà in grado di poter scegliere qual è lo strumento più adatto alle proprie esigenze.

Leggi anche:  Quali sono i prestiti più convenienti per gli interessi?

Conto in banca pro e contro

Per quanto riguarda un conto corrente bancario, ci sono diversi vantaggi. In primo luogo il denaro custodito si può anche utilizzare per operazioni di pagamento elettronico veloci e tracciabili. Inoltre sul conto corrente è possibile attivare le domiciliazioni in modo da poter effettuare diversi pagamenti in automatico.

Infine il conto corrente bancario offre la possibilità di avere approvato disposizione diversi strumenti di pagamento, quale assegni e bonifici. Ma anche questo strumento finanziario presenta degli svantaggi, tra cui il sostenimento dei costi, annuali o trimestrali, che talvolta possono essere davvero molto elevati.

Conto in posta pro e contro

Anche il conto corrente postale si presenta con vantaggi e svantaggi. Per quanto riguarda i vantaggi, Poste Italiane ha un’affidabilità ormai storica. Gli ATM sono diffusi su una rete capillare in tutto il territorio italiano.

Inoltre con Poste Italiane si ha la possibilità di scegliere il prodotto che possa più soddisfare le proprie esigenze. Per quanto riguarda gli svantaggi, invece, dato che Poste Italiane non è un istituto bancario, non è in grado di offrire gli strumenti finanziari di garanzia proprio come un istituto bancario.